UA: PBC ha presentato i primi step della preparazione per Eurovision 2023 in Ucraina

Il 14 giugno si è svolta la prima riunione ufficiale degli organizzatori ucraini con il gruppo di riferimento, i partner dell’Eurovision Song Contest e il team centrale dell’UER. In questo incontro i rappresentanti del concorso e l’UER hanno preso in considerazione la presentazione delle garanzie e delle misure preparatorie, in particolare il questionario sulla sicurezza e le potenziali location per ospitare il concorso, preparato dal team di UA: PBC insieme al governo ucraino.

“Tutte le misure di sicurezza devono essere preparate e attuate in stretta collaborazione con le autorità nazionali. Per questo ci siamo consultati con il Ministero della Cultura e della Politica dell’Informazione dell’Ucraina, con il Ministero degli Affari Interni (Polizia Nazionale, Servizio di Emergenza dello Stato, Guardia Nazionale) e con il Ministero della Difesa. I loro esperti, insieme alle unità di sicurezza e di valutazione dei rischi di UA: PBC, hanno preparato una visione comune della situazione della sicurezza e delle misure da adottare per ospitare l’Eurovision il prossimo anno. Ringraziamo le autorità statali per il loro coinvolgimento e la loro pronta preparazione”, ha dichiarato il capo del consiglio di amministrazione di UA: PBC Mykola Chernotytskyi.

Il gruppo di lavoro della UA: PBC, insieme alle autorità statali e locali, sta valutando diverse opzioni per ospitare l’evento in tre diverse regioni dell’Ucraina.

“Ieri abbiamo presentato all’Unione Europea di Radiodiffusione il questionario per ospitare l’Eurovision in Ucraina. In tempi molto brevi, il team governativo è riuscito a fornire risposte esaurienti e complete. Tutti hanno lavorato in modo molto efficiente e coordinato, dall’emittente pubblica alle autorità di sicurezza, fino al Primo Ministro che ha assicurato con una lettera che tutti gli obblighi che abbiamo assunto saranno rispettati. Abbiamo dato risposte dettagliate su questioni di sicurezza e altre sfumature organizzative, proponendo diverse sedi. Credo che le risposte alle domande debbano essere esaurienti, chiare e oneste: è quello che abbiamo fatto. Siamo consapevoli che nelle circostanze attuali sia noi che l’UER dobbiamo affrontare la sfida di organizzare l’Eurovisione in Ucraina. Ma abbiamo accettato questa sfida e, sono sicuro, sorprenderemo tutti”, ha dichiarato il Ministro della Cultura e della Politica dell’Informazione Oleksandr Tkachenko.

Inoltre, il 10 giugno il Consiglio dei Ministri dell’Ucraina ha istituito il Comitato organizzativo per la preparazione e l’esecuzione dell’Eurovision Song Contest in Ucraina nel 2023.

Ricordiamo che dopo la vittoria di “Kalush Orchestra” all’Eurovision 2022 a Torino, l’Ucraina ha ottenuto il diritto di ospitare il concorso canoro l’anno prossimo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...