SPECIALE UEFA WOMEN’S EURO 2022: La Nazionale è arrivata a Blackburn

E’ ufficialmente iniziata l’avventura europea della Nazionale femminile. Le Azzurre sono arrivare nel tardo pomeriggio di lunedì a Manchester e hanno raggiunto in pullman Blackburn, città del nord ovest dell’Inghilterra sede del ritiro per tutta la durata del torneo, accolte dalla mascotte, un simpatico cane, e da tanti bambini festanti.

Prima di cena le calciatrici hanno svolto all’Accrington Stanley Community Trust una seduta di risveglio muscolarecper prendere confidenza con il campo.

La partenza da Fiumicino è stata preceduta da una sorpresa organizzata da Aeroporti di Roma, con un brindisi beneaugurale e la proiezione sugli schermi del terminal di un video di incoraggiamento in cui passeggeri, tifosi ed ex calciatori hanno fatto il loro in bocca al lupo alle azzurre.

Queste le convocate per UEFA Women’s Euro 2022:

PORTIERI
Francesca DURANTE (Inter), Laura GIULIANI (Milan), Katja SCHROFFENEGGER (Fiorentina);

DIFENSORI
Elisa BARTOLI (AS Roma), Valentina BERGAMASCHI (Milan), Lisa BOATTIN (Juventus), Lucia DI GUGLIELMO (AS Roma), Maria Luisa FILANGERI (Sassuolo), Sara GAMA (Juventus), Martina LENZINI (Juventus), Elena LINARI (AS Roma);

CENTROCAMPISTE
Arianna CARUSO (Juventus), Valentina CERNOIA (Juventus), Aurora GALLI (Everton), Manuela GIUGLIANO (AS Roma), Martina ROSUCCI (Juventus), Flaminia SIMONETTI (Inter);

ATTACCANTI
Barbara BONANSEA (Juventus), Agnese BONFANTINI (Juventus), Valentina GIACINTI (Fiorentina), Cristiana GIRELLI (Juventus), Martina PIEMONTE (Milan), Daniela SABATINO (Fiorentina).

Quella in Inghilterra sarà la 13a partecipazione della Nazionale femminile all’Europeo, sulle 14 edizioni totali disputate (unica assenza nel 1995). Il miglior risultato ottenuto è il 2° posto, conquistato per due volte, nel 1993 e nel 1997, quando l’Italia raggiunse la finale sotto la guida in entrambi i casi di Sergio Guenza. Nel 1993, a Cesena, le Azzurre si arresero 1-0 alla Norvegia; quattro anni dopo, invece, fu la Germania a imporsi 2-0 nella finale di Oslo. Nel 1987, invece, l’Italia era salita sul gradino più basso del podio vincendo la finale per il terzo posto superando 2-1 l’Inghilterra. Nel bilancio azzurro all’Europeo, anche due quarti posti, nel 1989 e nel 1991. Nel 1997, infine, Carolina Morace si aggiudicò il premio di miglior giocatrice e di capocannoniere.

di Francesca Monti

credit foto Getty Images for FIGC

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...