Ultimo è tornato nella sua Roma, nella meravigliosa cornice del Circo Massimo, e ha regalato agli oltre 70mila spettatori presenti un concerto indimenticabile. Photogallery

Ultimo è tornato nella sua Roma, nella meravigliosa cornice del Circo Massimo, e ha regalato agli oltre 70mila spettatori presenti un concerto magico e indimenticabile.

Uno show imponente e speciale. Una grande struttura a forma di U sovrasta il palco e si specchia simmetricamente nella passerella che porta al pubblico, illuminandosi in momenti diversi dello show. Per la prima volta in Italia, sono utilizzati 108 punti laser a scansione di varie potenze, che creano scenografie architetturali tridimensionali. Parte della scena è composta anche da geyser a Co2, fiamme e sparkular.

Il concerto si è aperto con una intro strumentale che ha accolto il pubblico e ha dato il via ad un gioco di luci e led che illuminano il palco a tempo di musica, mentre sui maxischermi sono comparsi immagini di stelle e pianeti. Sulle note iniziali di “Buongiorno vita” lentamente l’alba di un nuovo giorno sorge sul mondo.

_DSA6245 copia (1)_DSA6215 copia (1)_DSA6122 copia (1)

credito fotografico di Roberto Panucci

Via via si sono susseguite hit come “Dove il mare finisce”, “Quei ragazzi”, “Cascare nei tuoi occhi”, “Il ballo delle incertezze”, “Poesia senza veli”, “Vieni nel mio cuore”, “Niente”, “Piccola stella”, “Ipocondria”, “Non sapere mai dove si va”, “Supereroi”, “Il bambino che contava le stelle”, “Quella casa che avevamo in mente”, “Peter Pan”, “Colpa delle favole”, “Rondini al guinzaglio”, “Fateme cantà”, “I tuoi particolari”, “Pianeti”, “Ti dedico il silenzio”, “Poesia per Roma”.

L’Ultimo Stadi Tour si chiuderà il 23 e 24 luglio allo Stadio San Siro di Milano, con una doppietta sold out.

SCALETTA

INTRO

BUONGIORNO VITA

DOVE IL MARE FINISCE

QUEI RAGAZZI

CASCARE NEI TUOI OCCHI

IL BALLO DELLE INCERTEZZE

POESIA SENZA VELI

VIENI NEL MIO CUORE

NIENTE

PICCOLA STELLA

IPOCONDRIA

SUL FINALE + strumentale

ACOUSTIC BAND

MEDLEY

NON SAPERE MAI DOVE SI VA

SUPEREROI

IL BAMBINO CHE CONTAVA LE STELLE

QUELLA CASA CHE AVEVAMO IN MENTE

L’UNICA FORZA CHE HO

STASERA

PETER PAN

COLPA DELLE FAVOLE

RONDINI AL GUINZAGLIO

FATEME CANTÀ

I TUOI PARTICOLARI

PIANETI

TI DEDICO IL SILENZIO

PIANO & VOX

LA STELLA PIÙ FRAGILE DELL’UNIVERSO

GIUSY

FARFALLA BIANCA

AMATI SEMPRE

QUEL FILO CHE CI UNISCE / TUTTO QUESTO SEI TU

22 SETTEMBRE

ENCORES

SOGNI APPESI

POESIA PER ROMA

credito fotografico di Roberto Panucci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...