A VILLA DEL CASALE BONGIARDO “CALICI STELLARI – ETNA FOOD&WINE EXPERIENCE”

Villa del Casale Bongiardo è stata, giorno 19 agosto, l’incantevole location di “Calici Stellari – Etna Food&Wine Experience”, ossia il primo importante evento enogastronomico di una sostanziosa stagione di momenti che, da settembre 2022 a marzo 2023, a cadenza mensile, si dispiegherà in eventi tematici, scuola di cucina ed esperienze straordinarie, percorsi di degustazione, tutti imperniati sulla struttura che si avvale di uno splendido palmento del 1749 e di un contesto verdeggiante in quel di Zafferana etnea, comune che, dalle pendici orientali dell’Etna, guarda allo splendido golfo jonico di Catania.

A contraddistinguere l’evento è stata una food and wine experience in cui ha dominato la filosofia di Pennisi group che trae ispirazione dalle parole di Virginia Woolf che così recitano: “Uno non può pensare bene, amare bene, dormire bene, se non ha mangiato bene”.

La serata ha goduto delle creazioni dell’executive chef Rosario Leonardi e degli accostamenti e combinazioni organolettiche con i vini e gli oli d’oliva dell’Etna, con un godibile sottofondo musicale, l’effervescenza di interessanti vin mousseux, l’intrigante piscina e le stelle cadenti a rendere sognante l’atmosfera.

Questo slideshow richiede JavaScript.

La location interamente rimodellata nello stile e nello spirito, rappresenta una realtà importante del Pennisi group guidato da tre anni da Liana De Luca, la quale ha ringraziato Fabio Vassallo Suspirannu, Emilio Sciacc,a Etna Wine, Mecori Cantina Horus, Vini Murgo, Favole Siciliane, Marco Papa Puglisi, Foodiesemu, Cristina Cocuzza, Anastasia De Luca. La stessa Liana De Luca ha reso omaggio “alla creatività eccezionale dell’executive chef Rosario Leonardi, alla tenacia del maitre Leonardo Previtera e alla lungimiranza di Gaetano Pennisi e Giuseppe Emanuele Pennisi per la fiducia che ogni giorno riservano ai miei sogni!”.

I partner dell’evento sono stati portatori delle proprie filosofie e prodotti. Come nel caso di Favole Siciliane, azienda che promuove l’eccellenza della produzione enogastronomica ed artigianale della Sicilia mediante una variegata proposta di prodotti siciliani che coniugano le tradizioni e l’appeal gustativo isolano.

Cantina Horus ha proposto un frappato, un cerasuolo e un fiano vermentino e moscato da cui sono promanate la freschezza, il dinamismo e l’impegno verso la sostenibilità dell’azienda che si propone di trasmettere i valori enoici del territorio di Acate.

Suspirannu ha presentato il “Grillo Extra Dry – Doc Sicilia” uno spumante, metodo charmat, siciliano al 100%, con un perlage elegante e fine, colore giallo paglierino dai riflessi dorati, note fruttate, agrumate e fresche sfumature floreali, mostrando un prodotto che si presta a vari accostamenti con il cibo.

Foodiesemu nasce dall’idea di porre al centro la materia prima e di renderla protagonista dandole valore attraverso il criterio della qualità e costruendo la narrazione dei vari momenti produttivi, di trasformazione e di adeguato consumo da parte dell’utente finale, con un ensemble di aziende che ha voluto condividere questa visione e descrivere la propria esperienza lavorativa.

Emilio Sciacca Etna Wine si caratterizza per i suoi vini naturali e lo stesso Sciacca così definisce l’ambito in cui opera: “Impossibile arrestare la natura vulcanica di questa terra ai piedi dell’Etna, delle persone, che vi abitano e che qui sono cresciute, e dei loro frutti, che ne diventano espressione autentica. Un vino dal carattere forte, brillante, tenace ed esplosivo.” La Produzione di questa cantina si distingue per “l’uso di pratiche biologiche con un approccio di tipo sostenibile e rigenerativo. Pertanto, non usiamo chimica, ma solo prodotti consentiti in BIO.”

Vini Murgo è un’azienda che affonda le radici nel 1860, con la Tenuta San Michele, e che vanta una tradizione importante nel concretare e valorizzare vitigni e loro prodotti enoici espressione del terroir con notevoli risultati nei vini fermi, come nel caso dell’ Etna Bianco e dell’Etna Rosso e con l’ottimo Murgo Brut che costituisce il vessillo di questa cantina che ha svolto un’attività pionieristica nella spumantizzazione sull’Etna del Nerello Mascalese nel 1990, riprendendo la vocazione etnea ai vini mossi, rimasta fino a quel momento sopita dai tempi del Barone Spitaleri, ossia il 1870, e del suo Champagne( poi Spumante ) dell’Etna ( con alla base, però, di quest’ultimo il Pinot nero).

Terre sul Dirillo Società Agricola ha fornito l’olio extravergine di oliva che lo chef Rosario Leonardi ha adoperato per le sue prelibatezze, accogliendo quindi i sapori di uno dei prodotti di una piccola società agricola generata dalla passione di due giovani imprenditori che, sulle terre bagnate ed accarezzate dal fiume Dirillo, hanno dato vita alla produzione proprio di olio extra vergine di oliva (in particolare il DOP Monti Iblei)e di frutta di stagione, principalmente susine bianche e nere ed albicocche.

Mecori deve il suo nome al siciliano “mio cuore”e pone al suo centro il cuore e la passione nel creare vini sostenibili di grande interesse a 700 metri sul livello del mare, nel versante nord etneo, proponendosi come un’azienda “giovane, dinamica e green”, vocata anche all’enoturismo.

E proprio la cooperazione tra questi attori dell’enogastronomia sicula ed il team di Villa del Casale Bongiardo ha reso questa serata un momento da ricordare con un menu di grande interesse che è stato il seguente:

CALICI STELLARI

LE CONTAMINAZIONI IN VIAGGIO

dall’Argentina a Giarre con uno sguardo ad Oriente

IL BARBERQUE D’AUTORE

Cuberoll argentino affumicato al bbq,

Patata chips di Giarre, salsa verde e sakura

Terra d’Aci e Mare di Cefalú

IL FRITTO SLOWFOOD

Arancino al cavolo trunzu d’aci

Con passata di pomodoro siccagnu

Sarde a beccafico con chutney di susina bianca

da Parigi in giro per l’Etna

L’UOVO POCHÉ

Servito su vellutata di sottobosco, Tartufo nero, salad pea e croccante di pietra lavica

Passeggiando in Provincia

Il Primo Sale Gourmet

Formaggio panato con mollica e pistacchio,

fritto e servito con Miele di Zafferana

Dal Giappone a Tropea

Tataki di Tonno con Cipolla rossa cristallizzata

Dal Messico al Borgo di S. Lucia

Tacos di Totano gigante a Luciana

Avola Mon Amour

Gnocchi arriminati con mandorle emulsionate, Nocellara dell’Etna, Basilico e Pomodoro

Il Borgo di Pozzillo

Paccheri al Nero di Seppia e Ragout bianco di Totano

Il Regno Dolce delle Due Sicilie

– Cannolo siciliano con canditi, cioccolato e Pistacchio

– Babá spugnato a vista con Rum, servito con crema pasticcera e fragoline

di Gianmaria Tesei

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...