IL NATIONS AWARD A VENEZIA: PROTAGONISTI SARANNO MOGOL, ANNA SAFRONCIK E PETER MACDONALD. DI GRANDE INTERESSE ANCHE I CONVEGNI DEL “THINKINGREEN”

Il Nation Award, manifestazione che gode del patrocinio della Regione Siciliana, approda a Venezia. Il 7 e l’8 settembre infatti la kermesse cinematografica, e non solo, giunta alla sua sedicesima edizione lo scorso luglio, dà vita ad una sua succosa propaggine nella splendida città veneta proponendo tra le sue star Anna Safroncik, Mogol, Marco Leonardi ed il noto director Peter MacDonald, con gli eventi di “Thinkingreen a sviluppare i temi di stringente attualità ed importanza della sostenibilità e dell’ambiente.

Il mar Jonio e l’Adriatico si incontrano con il Nation Award, in quanto l’evento, organizzato da EvenTao del presidente Michel Curatolo si è svolto a Taormina dal 15 al 17 luglio, per giungere anche nella fulgente città della Mostra Cinematografica, unendo le deu capitali d’arte e bellezza nello storico rapporto che hanno instaurato con la cinematografia, le arti, la cultura, sposando temi importanti e globali come la sostenibilità.

1 (15)3 (8)

Esponenti di spicco del mondo dello spettacolo, del mondo filmico ed autorità legate al mondo del “pensare verde” arricchiranno l’evento dei loro contributi ed apporti, con l’elenco dei grandi protagonisti che vede nel suo novero: Mogol (all’anagrafe: Giulio Rapetti Mogol), ossia quello straordinario paroliere, produttore discografico e creatore d’arte scritta a cui si devono tanti successi discografici che sono eternati nella storia musicale italiana, con collaborazioni che vanno da Mina a Battisti, da Celentano a Cocciante (solo per citare alcuni grandi della canzone italica con cui ha cooperato). A Mogol verrà conferito il Premio alla Carriera e l’affascinate interprete attoriale Anna Safroncik (che nel 2007 ha inoltre ricevuto il Premio Personalità Europea, consegnatole in Campidoglio), che si sta fortemente ed attivamente dedicando alla raccolta di fondi per assicurare i farmaci da donare ai bambini ucraini, sarà un’ulteriore grande stella che calcherà il red carpet della manifestazione. Il programma della kermesse vede inoltre la premiazione dell’apprezzato director Peter MacDonald (tra le pellicole da lui firmate ricordiamo: “Rambo 3”, La Storia Infinita 3” e “The Legionary – Fuga all’inferno”), dell’attore cinematografico e televisivo Marco Leonardi (che abbiamo visto in “Nuovo Cinema Paradiso”, “Maradona – la mano de Dios”, e, da poco, in “Padre Pio” di Abel Ferrara) ed il musicista Michele Bonivento, noto anche per le sue pungenti ed incisive sonorità Blues-Funk. Il direttore di Hot Corn, ossia il critico e giornalista Andrea Morandi, presenterà la serata di gala che si svolgerà nelle raffinate sale dell’hotel Ca’ Sagredo.

Il Nation Award, come già evidenziato, non costituisce solo una manifestazione nata per attribuire encomi ad importanti protagonisti dell’universo cinematografico italiano e straniero, ma un evento in cui tematiche come la protezione e la difesa dell’ambiente assurgono, da più edizioni, ad una centralità quantomai opportuna e doverosa, soprattutto nei contesi attuali. Ed anche questo spin-off della kermesse affronterà argomenti come l’emergenza climatica, l’inquinamento e lo smaltimento dei rifiuti, senza dimenticare il turismo sostenibile e la sana alimentazione.

Il “Thinkingreen” (che si giova del sostegno della Regione Sicilia, del Tourism Bureau della Città Metropolitana di Messina, della Soprintendenza ai Beni Culturali di Messina, dell’ Università degli Studi di Venezia e dell’AVA-Associazione Veneziana Albergatori) si articolerà attraverso vari incontri, meeting e convegni di sicuro interesse.

Michel Curatolo ha affermato come per lui sia “un onore poter chiudere l’edizione 2022 del Nations Award a Venezia. Saremo presenti proprio nei giorni dell’importante Mostra del Cinema con artisti di rilevanza nazionale ed internazionale. Dopo Taormina, rinnoviamo l’impegno sul tema della sostenibilità, è questa la vera differenza che rende ancora più importante la nostra manifestazione perché l’assegnazione dei premi agli artisti è tutt’altro che velleitaria. Con loro condividiamo, infatti, la sensibilità verso tutti i problemi legati al cambiamento climatico e verso l’esigenza di adottare nuove pratiche per tutelare il nostro pianeta. La popolarità degli ospiti è a servizio del sociale, vero filo conduttore di tutta la manifestazione che si avvale anche della preziosa collaborazione della Film Commission Calabria”.

Una manifestazione quindi da non perdere in una città che è culla ammaliante della cultura e dell’arte filmica.

di Gianmaria Tesei

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...