Il 15 settembre su Sky al via X Factor 2022, condotto da Francesca Michielin. In giuria Ambra Angiolini, Fedez, Rkomi e Dargen D’Amico. Le dichiarazioni della conferenza

Il 15 settembre si ritorna a parlare di musica, a suonarla dal vivo, a portarla sul palco per far scoprire tanti nuovi mondi. Parte su Sky e in streaming su NOW la stagione 2022 di X Factor, una edizione che riporta al centro della scena – e davanti a un pubblico – giovani artisti provenienti da tutta Italia e non solo che non vedono l’ora di farsi conoscere tramite il proprio talento.

X Factor 2022, show  Sky Original prodotto da Fremantle, cambia tutti i suoi volti: al tavolo dei giudici si risiede, a 4 anni dall’ultima volta, Fedez, apparso nelle sue cinque edizioni competente e ambizioso, con uno stile che ha lasciato il segno, empatico con i talenti in gara e appassionato del percorso dei propri ragazzi; e poi i debutti, nelle vesti di giudici, di Ambra Angiolini, attrice, conduttrice televisiva e radiofonica, cantante, capace di spaziare tra i generi, i mezzi di comunicazione e i linguaggi più vari, nel mondo dello spettacolo da trent’anni costantemente sulla cresta dell’onda; di Dargen D’Amico, uno dei rappresentanti più eclettici e poetici della scena cantautorale contemporanea nelle sue molteplici vesti di rapper, cantautore e produttore musicale; e di Rkomi, uno degli artisti più apprezzati e di successo della nuova generazione italiana, reduce dai trionfi dei suoi ultimi lavori che hanno infranto ogni record precedente.

In conduzione arriva Francesca Michielin che, a 10 anni dalla vittoria su quello stesso palco e dopo un percorso poliedrico e originale, torna lì dove tutto è iniziato in una veste (ancora) diversa.

La gara tra loro sarà accesissima sin da subito, sin dalle Audition. E sarà più vivace ed emozionante che mai per tutta la durata delle selezioni, durante le quali, alle spalle del tavolo, tornerà a sedersi il pubblico in presenza: 12mila spettatori complessivi all’interno dell’Allianz Cloud di Milano, infatti, che saranno a tutti gli effetti “quinto giudice della competizione, perché coi loro applausi, più o meno assordanti, e con il loro disappunto, più o meno rumoroso, faranno intuire ai giudici il proprio volere, accompagnando le loro scelte, talvolta anche condizionandole.

Per la prima volta nella storia di X Factor il pubblico accompagnerà i giudici dai primissimi ascolti fino alla scelta dei 3 componenti di ciascuna squadra. La scelta che i quattro giudici di quest’anno dovranno compiere sarà quindi ancor più carica di tensione, non solo perché gli spettatori sugli spalti dell’Allianz Cloud faranno sentire ai giudici il proprio parere in tempo reale, ma anche perché la fase di Last Call in questa nuova stagione sarà tutta nuova.

“Nelle ultime due edizioni di X Factor abbiamo cercato con grande coraggio di rappresentare ed essere in sintonia con il mondo stravolto dalla pandemia attraverso un programma che rappresentasse questo tipo di raccoglimento e di intimità. Quest’anno volevamo aprire le finestre e far tornare a respirare la vita. Abbiamo potuto riaprire il programma al pubblico che restituisce vivacità e partecipazione. Quest’edizione è proiettata all’intrattenimento e alla leggerezza. Abbiamo chiesto a Francesca che nasce con X Factor dieci anni fa di condurre il talent. Ha voluto fare comunque un provino ed era la persona giusta per questo ruolo”, ha detto Antonella d’Errico, Executive Vice President Programming Sky Italia.

“Credo che la parola più bella che possiamo dire di questa edizione sia normalità, con ragazzi che sono tornati a vivere dopo la pandemia e questo ha portato sul palco una nuova tavolozza di colori”, ha aggiunto Eliana Guerra, showrunner XF 2022.

306733106_10228279684400544_2863300792659543786_n

credit foto FM

La parola è poi passata a Francesca Michielin: “E’ un’emozione fortissima, mi sembra di rivivere quello che ho vissuto a suo tempo, sono passati dieci anni. Il palco di X Factor ti fa venire i brividi ed è bellissimo vedere così tanto talento quest’anno. La conduttrice deve essere super partes, ma io mi emoziono molto e se qualcuno viene eliminato ci sto male. Mi sto divertendo, ho una bellissima squadra e sono felice. X Factor è un grande romanzo popolare perché c’è la preparazione ma anche la voglia di cercare l’emotività. Ci sono persone che sono diamanti grezzi e il bello è vedere il percorso che fanno”.

Quindi è stata la volta dei quattro giudici: “Tornare a X Factor è bello, aspettavo da un po’ questo momento perchè avevo vissuto in maniera traumatica la mia dipartita dal programma. Quando Eliana Guerra è tornata nel team, premettendo che ci siamo sentiti anche nelle stagioni in cui non ero giudice, non appena il terreno è stato propizio per il ritorno mi ha chiamato e io non ho esitato. Ci aspetta una grande sfida, so quanti talenti sono arrivati al nostro tavolo e credo fortemente in questo progetto. Sono un grande promotore di Jacopo (Dargen D’Amico) perché so cosa può fare in termini musicali e di spettacolo ed è la persona con cui mi confronterò di più. Sono contento di essere al tavolo con questa giuria. Cercherò di godermi il momento senza preoccuparmi troppo. Avevo 23 anni quando sono stato per la prima volta giudice a X Factor ed è stato un crocevia importante per me. La differenza che mi porto dietro rispetto alle edizioni precedenti è il non prepararmi. X Factor ancora oggi può essere una vetrina per lanciare dei talenti, poi noi cerchiamo di aiutare i ragazzi. La discografia è un settore fantastico perché ci ha raccontato che non esistono artisti finiti o che non riescono a diventare star internazionali e in un panorama così eterogeneo e vasto X Factor ha senso di esistere e coesistere”, ha dichiarato Fedez.

“E’ la prima volta nella vita che vengo inglobata in un progetto che ha come parola cardine la normalità mentre di solito mi chiamano per imprese impossibili. Io ho fatto un provino, e incredibilmente mi hanno detto sì. Quando vengo messa alla prova sono abituata a fare male, qui invece ho fatto qualcosa in più per riuscire a prendere questo posto a cui tenevo particolarmente. Affronto questa avventura come tutte le cose che mi abitano, è come se fossi un condominio dove c’è sempre qualcosa che grida di più e ho voglia di ripartorirmi da sola con meno tempo di gravidanza. La tv non è una cosa che ho dimenticato e a parte il Concerto del Primo Maggio non avevo niente da dire e mi sono appassionata ad altro. X factor era rischioso e quindi era giusto per me. Spesso abbiamo di fronte una generazione che ascolta canzoni estere ma a me piacerebbe riportare in auge la musica italiana. Tra i miei artisti preferiti ci sono i Tzenda, Bertoli. Con Fedez non c’è stato nessun litigio anche perché non ci conoscevamo. Io sono molto fisica, abbraccio tutti. Con Dargen mi diverto molto, Mirko è un ragazzo dalle tante dimensioni emotive e questo mi conferma che c’è una generazione nuova che si merita il successo che ha”, ha affermato Ambra.

“L’emozione è grande e l’avrò durante tutto il percorso, voglio provare ad essere il più possibile me stesso e a vivere il momento, consapevole che in realtà una piccola preparazione nella mia testa c’è, anche inconscia. Ambra e Francesca sorridono sempre, Federico e Dargen mi stanno dando una mano ad entrare nei meccanismi del programma, è un grande team e ho tanta voglia di fare bene e aiutare i ragazzi. Ognuno ha una chiave interessante per rendere la mia presenza sensata. Io sono molto emotivo e cerco la voglia di mettersi a nudo, di rendersi conto della potenza che ha la parola. Voglio determinazione e naturalezza che sono importanti nella musica come nella vita, queste le parole di Rkomi.

“Ho fatto anch’io un provino lungo, ci sono stati grossi dubbi da parte della rete e spero di farli pentire perchè per loro è una grande scommessa, io non avrei mai scommesso su di me, e sono contento che qualcuno lo abbia fatto”, ha scherzato Dargen D’Amico. “Il punto fondamentale per me è la musica e lavorare con gli artisti è quello che più mi piace. Quale occasione migliore quindi per dare il peggio di me?”.

Dopo le tradizionali Audition (15, 22 e 29 settembre, sempre su Sky e NOW), in cui gli artisti si esibiranno e presenteranno il proprio progetto musicale con la speranza di ricevere come sempre almeno 3 sì per poter proseguire, arriveranno i Bootcamp (6 e 13 ottobre), con il classico ed elettrizzante meccanismo degli switch sulle ambitissime e agognate sedie (che quest’anno saranno 6).

Quindi, il 20 ottobre, l’inedita fase di Last Call in cui il meccanismo di quest’anno prevede che sul palco tornino le 6 sedie e i giudici, riascoltando tutti i contendenti del proprio roster, possano scegliere dunque il trio che vorranno portare ai Live Show. Questi ultimi prenderanno il via dal 27 ottobre, dal Teatro Repower di Assago, alle porte di Milano.

Alle Audition ci sarà una grande varietà di generi. Il pop la farà da padrone in tutte le sue declinazioni e contaminazioni, con atmosfere elettroniche e altri momenti più intimi grazie a ragazzi che arriveranno accompagnati da pianoforti a coda e arpeggi di chitarra. Tanti gli artisti che si presenteranno con brani inediti ma non mancheranno nemmeno brani – in molti casi grandissimi classici della musica italiana – proposti come cover; le band porteranno con sé sul palco tutti i colori del rock e dell’indie-pop, la quota r’n’b sarà rappresentata soprattutto dalle donne e, infine, ci sarà anche un pizzico di lirica.

I giudici scopriranno il roster di artisti che la commissione musicale di X Factor 2022 gli avrà assegnato prima dei Bootcamp. Rimane infatti in vigore l’assenza della suddivisione in categorie tradizionali: tra i ragazzi in gara non vi sarà alcuna divisione per categorie di sesso, età e formazione musicale, e i 4 giudici avranno la possibilità di guidare squadre eterogenee, composte sia da solisti che da band (avranno, come unica regola, l’obbligo di portare con sé ai Live Show almeno una band e almeno un solista), attraverso una modalità di assegnazione e scelta dei 12 finalisti incentrata esclusivamente sulla proposta musicale e sulla progettualità artistica. L’obiettivo per tutti resta quello di rappresentare tutta la musica, in maniera ampia, fluida e variegata.

L’appuntamento, dunque, per l’inizio di X Factor 2022 è fissato per giovedì 15 settembre alle 21.15 su Sky Uno e in streaming su NOW, sempre disponibile on demand e visibile su Sky Go.

Tre puntate di Audizioni, due di Bootcamp e una per i Last Call apriranno un’edizione inedita, sorprendente e appassionante, in attesa dei Live in partenza dal 27 ottobre.

X Factor 2022 sarà anche in chiaro su TV8, al tasto 8 del telecomando, tutti i mercoledì a partire dal 21 settembre, in prima serata.

di Francesca Monti

credit foto Virginia Bettoja

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...