“Addio, compagni!”: per “Ossi di Seppia” Achille Occhetto racconta la svolta nel Partito Comunista

Il crollo del muro di Berlino, la fine del mondo diviso in blocchi, soprattutto la dissoluzione e la trasformazione di uno dei grandi partiti del Novecento, avvenuta sotto le spinte di una società sempre più secolarizzata e di una politica che stava cambiando radicalmente. Un momento di rottura cruciale che inizia il 12 novembre 1989 con la svolta della Bolognina e che porta alla fine del Partito Comunista Italiano e alla nascita del Partito Democratico della Sinistra. Un passaggio storico raccontato da Achille Occhetto ex segretario PCI e voce narrante del nono episodio di Ossi di Seppia, quello che ricordiamo, dall’8 novembre su RaiPlay e poi l’11 novembre in seconda serata su Rai3. “La Bolognina è nata dalla caduta del muro di Berlino. Naturalmente si pensava da tempo che c’era bisogno di un cambiamento di fondo. Quel muro dimostrava che era finita una fase generale della storia non solo del Partito Comunista, non solo dell’Italia ma del mondo intero…E non c’è dubbio che la svolta è stata il modo più dignitoso che un partito comunista ha avuto per uscire dalla crisi del comunismo stesso”.
Il discorso di Achille Occhetto entra nella storia della sinistra italiana. Lo scopo è quello di un rinnovamento del PCI per evitare che questo sparisse definitivamente, trascinato dagli altri partiti comunisti europei. Il 10 ottobre 1990 il PCI ha un nuovo volto ed un nuovo nome: PDS, Partito Democratico della Sinistra.  “Ossi di Seppia” prodotta da 42°Parallelo, è la prima serie “nonfiction” pensata per riconnettere i Millennials e la Generazione Z con il senso della memoria, attraverso un linguaggio vicino ai giovani. Una narrazione continua di eventi che hanno segnato le nostre vite, il nostro pensiero, le nostre abitudini e che rimarranno ancora una volta …quello che ricordiamo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...