Al via i Mondiali Qatar 2022. I gironi, la mascotte e le curiosità legate al torneo iridato

Si comincia! La Coppa del Mondo FIFA Qatar 2022, la prima edizione disputata nel mondo arabo, prende il via domenica 20 novembre con il match inaugurale Qatar-Ecuador che si giocherà allo Stadio Al-Bayt di Al Khawr.

Sono 32 le Nazionali che si sfideranno per la conquista del titolo iridato, con Argentina, Brasile, Spagna, Portogallo, Olanda, Germania e Inghilterra tra le favorite per la vittoria.

Purtroppo non ci sarà l’Italia che per la seconda volta consecutiva non è riuscita a qualificarsi alla fase finale del torneo.

GLI OTTO GIRONI

Gruppo A: Qatar, Ecuador, Senegal e Olanda

Gruppo B: Inghilterra, Iran, USA e Wales

Gruppo C: Argentina, Arabia Saudita, Messico, Polonia

Gruppo D: Francia, Australia, Danimarca e Tunisia

Gruppo E: Spagna, Costa Rica, Germania e Giappone

Gruppo F: Belgio, Canada, Marocco, Croazia

Gruppo G: Brasile, Serbia, Svizzera, Camerun

Gruppo H: Portogallo, Ghana, Uruguay, Corea del Sud

IL CALENDARIO

La fase a gironi si disputerà dal 20 novembre al 2 dicembre, mentre quella ad eliminazione diretta inizierà con gli ottavi dal 3 al 6 dicembre.

I quarti di finali saranno giocati il 9 e il 10 dicembre, le semifinali il 13 e il 14 dicembre. La finale per il terzo posto si terrà il 17 dicembre, mentre quella per il titolo mondiale il 18 novembre.

IL PALLONE DEI MONDIALI DI QATAR 2022

“Al Rihla” è il quattordicesimo pallone creato da Adidas per la Coppa del Mondo FIFA. Il suo nome in lingua araba significa “viaggio”, ha un colore audace che si ispira alla cultura, alla bandiera e alle tradizionali imbarcazioni del Qatar ed è stato progettato per supportare le fasi di gioco a più elevata intensità.

GLI STADI

In occasione dei Mondiali sono stati costruiti sei impianti nuovi, cioè lo Stadio Iconico di Lusail, lo Stadio Al-Bayt, a forma di tenda beduina, lo Stadio Al-Janoub, lo Stadium 974, il cui nome deriva dal prefisso telefonico qatariota (+974), l’Education City Stadium, lo Stadio Al-Thumama, che ricorda una tradizionale shashia, copricapo maschile tipico del mondo arabo, che si sono aggiunti allo Stadio Ahmed bin Ali e al Khalifa International Stadium.

official_mascot_laeeb_3

credit foto FIFA

LA MASCOTTE

La mascotte dei Mondiali di Qatar 2022 si chiama La’eeb, che significa “super-skilled player”, quindi un calciatore dalla tecnica sopraffina.

IL LOGO

Il logo della Coppa del Mondo FIFA 2022™ è composto dai colori bordeaux e bianco della bandiera nazionale del Qatar. Il design dell’emblema incarna la visione di un evento che collega e coinvolge il mondo intero, pur presentando elementi suggestivi della cultura araba locale e regionale, oltre a riferimenti al bel gioco. Le curve sinuose rimandano alle dune del deserto, mentre l’anello ininterrotto raffigura sia il numero otto, che rappresenta gli stadi che ospitano il torneo, sia il simbolo dell’infinito, che riflette la natura interconnessa dell’evento, fondendo tradizione e modernità.

Rispondi