HOTEL RIGOPIANO: CHI HA SBAGLIATO? A «QUARTO GRADO-LA DOMENICA»

Domenica 3 dicembre, nell’access prime-time di Retequattro, va in onda un nuovo appuntamento con «Quarto Grado – La domenica».

Gianluigi Nuzzi torna all’Hotel Rigopiano, l’albergo di Farindola (Pescara) travolto da una immensa valanga lo scorso 18 gennaio 2017. Tragico il bilancio finale: 29 morti, 11 sopravvissuti.

A cinque mesi dalla scossa più devastante nel Centro Italia, quella dell’agosto 2016, un nuovo sciame sismico colpisce la zona compresa tra Abruzzo, Marche e Lazio. Per quattro volte, tra le 10:25 e le 14.33, la terra trema sotto i piedi della popolazione già provata da mesi di scosse continue e da giorni di nevicate copiose. Dal massiccio del Gran Sasso, forse come conseguenza degli eventi tellurici e del carico di neve accumulato, si stacca una slavina che travolge il resort di Farindola (Pescara): 40 persone rimangono intrappolate.

Per tutta la notte tra il 18 e il 19, i soccorritori scalano la montagna con gli sci per arrivare nella zona. Giunti sul posto, scattano le ricerche per individuare eventuali superstiti, oltre ai due uomini che hanno dato l’allarme: nei giorni a seguire ne saranno identificati 9, tutti salvati da un solaio, l’ultimo dei quali verrà estratto oltre 58 ore dopo l’evento.

Dopo il momento del lutto è scattato quello dell’inchiesta. La procura di Pescara ha emesso 23 informazioni di garanzia per varie ipotesi di reato: ci sono, tra gli altri, dirigenti regionali, il presidente della provincia di Pescara e altri funzionari, il sindaco di Farindola, personaggi coinvolti nella costruzione dell’Hotel, il comandante della Polizia provinciale di Pescara, una dirigente della Protezione Civile.

«Quarto Grado – La domenica» ripercorre quei giorni di grande dolore e analizza la difficile inchiesta in corso: com’è articolato il lavoro degli inquirenti? Chi ha sbagliato? Quali sono stati gli errori più grossolani?

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...