MGMT – L’unica data italiana del 27 NOVEMBRE all’ESTRAGON CLUB di BOLOGNA è SOLD OUT

Grandissimo successo di pubblico per gli MGMT, il duo musicale statunitense fondato nel 2002 da Ben Goldwasser e Andrew VanWyngarde, che registra il sold out del suo esclusivo headline show, martedì 27 novembre all’Estragon Club di Bologna. Dopo aver aperto i concerti di Paul McCartney nel 2009 e dopo la performance del 17 luglio al Milano Summer Festival insieme ai Justice, i due artisti americani sono pronti a tornare in Italia per stupire il loro pubblico.

Nata come The Management, dopo la pubblicazione del primo album “Climbing to new lows” la band cambia il suo nome in MGMT ed ottiene il consenso del pubblico e della critica grazie a una singolare miscela di musica elettronica, rock psichedelico e synth-pop.

“Oracular spectacular” è il disco che la band incide nel 2007 e con cui raggiunge un’improvvisa notorietà internazionale; giudicato il diciottesimo miglior album del decennio dalla rivista Rolling Stone, il disco comprende i singoli “Time to pretend”, “Electric feel” e “Kids”. Il quarto album viene pubblicato nel 2011 col titolo Late night tales – MGMT.

Il duo di Brooklyn si esibisce anche nei più celebri festival del mondo: Bonnaroo, Coachella, SXSW, Lollapalooza, Glastonbury, Roskilde, Reading e Leeds. La loro musica continua ad essere conosciuta e apprezzata a livello internazionale, tanto da ricevere due nomination durante la 52esima edizione dei Grammy per il premio “Migliore Performance Pop”.

A cinque anni dall’ultimo album, a febbraio 2018 la band pubblica “Little Dark Age”, il disco prodotto da Patrick Wimberly e pervaso dalla vena psichedelica e sperimentale che da sempre caratterizza gli MGMT. “Little Dark Age” è stato anticipato dal singolo “When You Die”, scritto con la collaborazione di Ariel Pink e arricchito da cori e armonizzazioni.

Special guest della serata sarà MATTHEW DEAR, il dj e produttore statunitense, che vanta collaborazioni con artisti del calibro di The XX, Charlotte Gainsbourg, Spoon, Hot Chip, The Postal Service, Depeche Mode e Chemical Brothers, con cui si è esibito in live interamente sold out, da Londra a New York. Il debutto avviene nel 2003 con l’album “Leave Luck to Heaven”, che include il celebre singolo “Dog Days” (votato come uno dei 100 migliori brani del decennio da Pitchfork). Il disco è accolto con entusiasmo da critica e stampa e ottiene ottime recensioni. “Black City” è il titolo dell’acclamato album pubblicato nel 2010, a cui segue un tour internazionale. Nel 2012 Dear pubblica “Beams”, album che si discosta molto dal precedente, pur rappresentandone un degno successore. Proprio oggi l’artista ha annunciato la prossima uscita del remix di One Thing Left To Try.

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...