SANREMO 2019: Il direttore artistico Claudio Baglioni: “Sanremo va a fotografare un momento molto vitale della musica”

Si è tenuta a mezzogiorno al Casinò di Sanremo la conferenza stampa di chiusura di Sanremo Giovani che ha visto trionfare Einar e Mahmood nelle due serate condotte da Pippo Baudo e Fabio Rovazzi, andate in onda il 20 e 21 dicembre su Rai 1.

Queste le dichiarazioni del direttore artistico del Festival di Sanremo 2019 Claudio Baglioni: “Complimenti a Einar e Mahmood, oggi la musica pop è l’unica davvero in continuo viaggio. Non è stato facile per la Commissione scegliere i finalisti tra più di 1500 canzoni. Siamo soddisfatti, non c’era nessuna intenzione di compiacere il pubblico, ma soltanto quella di supportare i giovani artisti. Abbiamo scelto per il Festival quello che sentiamo dalla mattina alla sera in tv, in radio, sul web, quello che alcuni artisti hanno già saputo conquistare nei live. Sanremo va a fotografare un momento molto vitale della musica. Sulla conduzione non sono ancora sicuro di esserci. I personaggi che sono stati indicati dalla stampa come possibili conduttori (Claudio Bisio, Vanessa Incontrada, Gianni Morandi, Virginia Raffaele) sono stati contattati e potrebbero esserci tutti e quattro. Per quanto riguarda gli ospiti preferisco un festival popolar-nazionale“.

Riguardo il suo secondo Sanremo Baglioni ha detto: “Quando mi è stato chiesto con diversi mazzi di fiori inizialmente di rifare Sanremo ho pensato alla parola bis, che significava due volte, quindi l’idea era di rifare il Festival, di dare nuova linfa alla kermesse. Quest’anno sarò molto più ricettore che direttore, o meglio sarò un dirottatore artistico che prende questa barca per andare da un’altra parte. Non ho mai capito quale fosse la classica canzone sanremese, quest’anno avremo un cast variegato e diversificato nei generi. In questo mosaico musicale c’è anche la foto del nostro Paese, infatti Einar è nato a Cuba, il padre di Mahmood è egiziano. Io ho fatto ‘O Scià che sensibilizzava sul tema delle grandi migrazioni chiedendo un intervento delle istituzioni per fermare l’immigrazione irregolare. La situazione è degenerata per l’incompetenza della politica locale, nazionale e internazionale. Abbiamo perso 25 anni e non risolveremo a breve questo problema. Tutti dobbiamo batterci il petto“.

Il vice direttore di Rai 1 Claudio Fasulo ha affermato: “Con Sanremo Giovani abbiamo sottolineato il valore dell’investimento artistico. Il risultato che maggiormente ci interessa è aver dato visibilità a questi artisti. La strada è quella giusta“.

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...