Recensione di “A mano disarmata”, il film di Claudio Bonivento tratto dall’omonimo libro autobiografico di Federica Angeli

Dal 6 giugno è nei cinema “A mano disarmata” di Claudio Bonivento, film vincitore del Nastro della Legalità, tratto dall’omonimo libro autobiografico di Federica Angeli, la giornalista di Repubblica che dal 2013 vive sotto scorta a causa delle minacce mafiose ricevute per le sue inchieste sulla criminalità organizzata a Ostia.

La pellicola vede protagonista Claudia Gerini, insieme a Francesco Venditti, Mirko Frezza, Francesco Pannofino, distribuito da Eagle Pictures.

Si può scegliere di voltare lo sguardo dall’altra parte e stare zitti, oppure di raccontare, di denunciare. E’ quello che con coraggio ha fatto Federica Angeli, giornalista di cronaca nera per Repubblica, moglie e madre di tre bambini, che da cinque anni vive sotto scorta. Federica ha preso in mano la sua vita e deciso di usarla, senza risparmio, nella lotta ai clan mafiosi che infestano una parte della Capitale, Ostia, dove lei stessa vive. La sua arma è e sarà sempre la penna.

a-mano-disarmata

Il film “A mano disarmata”, alla cui sceneggiatura ha collaborato la stessa Federica Angeli, racconta in maniera diretta, realistica e mai banale, le tappe di una vera e propria sfida alla malavita, iniziata nel 2013 e non ancora finita, i colpi di scena, le intimidazioni da parte del clan dei Costa (nella realtà gli Spada), le paure, i momenti di solitudine e disperazione vissuti dalla protagonista, la perdita della libertà, ma anche il supporto della sua famiglia, la straordinaria solidarietà ricevuta dal web, dagli studenti, da alcuni magistrati, dalla parte onesta della politica e dai carabinieri della sua scorta.

Magistrale l’interpretazione di Claudia Gerini, che con un grande lavoro di interiorizzazione e di studio dei dettagli è riuscita a entrare perfettamente nei panni di Federica Angeli, raccontandone la determinazione e la dolcezza, la forza e l’amore per i suoi figli.

Un film che vi consigliamo di andare a vedere, una storia di grande spessore umano e sociale, la testimonianza di una donna normale che ci insegna che tutti noi possiamo fare qualcosa per cambiare questo mondo in meglio. Perchè come ha detto Federica Angeli: “Chi sta dalla parte giusta non perde mai. Chi ha scelto di sfidare a viso aperto la mafia la testa non la chinerà mai. Perché sulla bilancia alla sera ci si sale da soli, con la propria coscienza, ed è a lei che si risponde”.

Qui la nostra intervista con Federica Angeli realizzata in occasione della presentazione del libro A mano disarmata a Milano nel 2018:

https://spettacolomusicasport.com/2018/06/01/intervista-con-federica-angeli-autrice-del-libro-a-mano-disarmata/

di Francesca Monti

Un commento

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...