Intervista con l’attrice Lara Balbo che interpreta Emma nella serie “La strada di casa – seconda stagione”, dal 17 settembre su Rai 1

Il 17 settembre in prima serata su Rai 1 prenderà il via la seconda stagione di “La strada di casa”, serie molto amata dal pubblico con Alessio Boni, Lucrezia Lante della Rovere e Sergio Rubini, che vede nel cast anche Lara Balbo, giovane e talentuosa attrice veneta, originaria di Legnago (Vr), che interpreta il ruolo di Emma.

Abbiamo fatto una piacevole chiacchierata con Lara Balbo, parlando non solo de “La strada di casa 2”, ma anche di un’altra fiction di successo a cui ha preso recentemente parte, “Un passo dal cielo 5”, e dei prossimi progetti teatrali.

img-20190912-wa0000-e1568550295507.jpg

foto dal set de La Strada di casa 2

Lara, ci puoi presentare Emma, il personaggio che interpreti in “La strada di casa- Seconda stagione”?

“Emma è una ragazza conturbante che rientra nella vita di Mauro, il suo ex fidanzato, interpretato da Roberto Gudese, in modo dirompente. Con lui ha condiviso un passato di tossicodipendenza e torna da lui perchè seducendolo e attirandolo a sè in quanto vuole che la aiuti a sanare un debito che ha con uno spacciatore. E’ un personaggio che potrà apparire negativo, infatti risulta egoista ma scopriremo che le sue azioni sono dettate dalla sua fragilità. E’ una ragazza che non è in grado di superare le difficoltà che lei stessa crea e nel corso della serie verrà a conoscenza di una verità scomoda che riguarda gli altri personaggi e cercherà di togliersi dai guai”.

Un personaggio che ha diverse sfumature, come ti sei preparata per interpretarlo?

“E’ una ragazza molto distante da me sotto tutti i punti di vista, per questo è stato molto interessante interpretarla. C’è stato un gran lavoro di trucco e costume che mi ha dato la possibilità di entrare al meglio nel ruolo, ad esempio nella serie sono bionda, con tanti tatuaggi e piercing e chiaramente non è il mio stile. La truccatrice che si è occupata di disegnare i tatuaggi a mano sulla mia pelle ogni giorno che giravo è stata pazzesca. Voglio ringraziare questi reparti perchè è anche grazie a loro se il personaggio è riuscito come era stato scritto. Ho cercato di analizzare Emma andando a cogliere la sua fragilità, giustificando in qualche modo le sue azioni. Abbiamo fatto un bel lavoro anche con il mio partner di scena, ci siamo visti qualche giorno prima delle riprese per capire come raggiungere il risultato migliore possibile sul set”.

A proposito di set, come ti sei trovata?

“Mi sono trovata benissimo. Nonostante il tanto lavoro perchè si deve produrre molto in poco tempo, ho incontrato persone professionali e disponibili, dal cast ai reparti tecnici. Con Alessio Boni ho avuto modo di girare poco, ma ho riscontrato quanto sia un attore generoso ed eccezionale. Il regista Riccardo Donna invece mi ha diretto con grande cura, dandomi lo spazio e il tempo necessari per portare avanti questo personaggio nel modo piu’ funzionale al contesto e al contorno, quindi è stato un incontro umano e lavorativo molto bello”.

rumore

Quest’estate sei stata in scena a Roma, al Globe Theatre, con lo spettacolo teatrale “Molto rumore per nulla”, nella prossima stagione sarai impegnata nuovamente a teatro?

“Nella prossima stagione sarò in scena con due spettacoli, uno di cui ancora non posso dire nulla perchè è in definizione e un monologo al Teatro Lo Spazio di Roma, una sfida impegnativa ma molto bella. Fino a fine anno poi terrò dei corsi di formazione di recitazione per giovani adolescenti che vogliono intraprendere questo mestiere in due scuole di Roma, il Teatro Golden e il Teatro della Dodicesima”.

Riguardo il monologo puoi anticiparci quale sarà la tematica affrontata?

“La tematica è l’intimità di coppia, si intitola Luigino, sono due anni che porto questo spettacolo in versione ridotta da 15 minuti in varie stand up comedy e parla della difficoltà di questa ragazza a soddisfare le esigenze nell’intimità di coppia con il suo fidanzato. In realtà è la storia di una scelta. L’obiettivo è raccontare l’intimità in maniera leggera, ironica, brillante, non volgare. Spero che la gente si incuriosisca e venga a teatro”.

Ti vedremo anche in qualche altro progetto per la tv o il cinema?

“Per quanto riguarda la tv ho preso parte ad una puntata della serie “Un passo dal cielo 5″, in onda il giovedì sera su Rai 1. Interpreto una ragazza vittima della comunità Deva, questa sorta di società che compie azioni negative e che è al centro della macrostoria delle dieci puntate della serie. Anche in questo caso mi sono trovata molto bene sul set,  in uno scenario spettacolare, tra montagne meravigliose e l’incantevole lago di Braies. Per il cinema, invece, ho girato l’anno scorso un film indipendente che è stato proiettato al Festival del Cinema di Benevento, dal titolo Affittasi Vita di Stefano Usardi che ha riscosso un buon successo ma ancora non ha una distribuzione. E’ un film molto bello e spero possa uscire al cinema”.

di Francesca Monti

foto copertina credit Tommaso Salamina

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...