SANREMO 2020: LE DICHIARAZIONI POST FESTIVAL DI DIODATO, FRANCESCO GABBANI E PINGUINI TATTICI NUCLEARI

Diodato con “Fai rumore” ha vinto il 70° Festival di Sanremo. A margine della kermesse si è tenuta nella sala stampa Roof del Teatro Ariston la conferenza dei vincitori: “E’ un sogno e non riesco ancora a crederci. Dedico questo premio alla mia famiglia che ha fatto tanto rumore nella mia vita. Li ho sentiti molto poco in questi giorni per rispetto della situazione in cui ero e non vedo l’ora di abbracciarli e all’altra famiglia che si è creata intorno a me, Carosello, Edwyn Roberts che ha scritto con me il brano, Curci, e tutti coloro che hanno lavorato giorno dopo giorno con una delicatezza che mi ha fatto sentire riconosciuto. E poi lo dedico alla mia città, Taranto, dove bisogna fare rumore. In questo brano ho raccontato me stesso, le sensazioni che ho provato, sono andato a pescarle nella mia intimità, nel mio vissuto e in quel momento ti connetti con qualcun altro. E’ sorprendente quanto la gente si identifichi con la mia canzone. Voglio dedicare questo premio anche a quel me bambino che stava solo in una stanza e aveva paura del mondo fuori. Arrivo a questo successo dopo un percorso che mi ha regalato cose belle, ma anche dolori e batoste e forse proprio da queste possono nascere grandi cose. Non a caso ho chiamato il mio nuovo disco Che vita meravigliosa”.

Diodato ha confermato che prenderà parte all’Eurovision il prossimo 16 maggio.

Secondo posto per Francesco Gabbani con “Viceversa”: “Sono veramente soddisfatto di questo risultato. Sono contento che Diodato abbia vinto perchè è un artista che si merita di avere questo tipo di posizione, è un artista vero e canta con l’anima aperta. Per me essere riuscito a portare a Sanremo una canzone d’amore, un brano molto diverso da Amen o Occidentali’s Karma mi rende felice. C’è stata una risposta molto positiva del pubblico, significa che questa canzone è arrivata nei cuori di tante persone. Voglio dedicare questo secondo posto a tutte le persone che mi hanno permesso di dare vita a questo progetto e alle persone deboli e indifese, perchè sono uno di quelli che quando vedo una persona timida mi emoziono perchè mi dispiace osservare il fatto che tante persone in questo momento tendono all’individualismo mettendo i piedi in testa agli altri”.

Terzo posto per i Pinguini Tattici Nucleari con “Ringo Starr”: “Siamo felicissimi, siamo partiti da Bergamo pensando di arrivare nella seconda parte della classifica. Salire sul terzo gradino del podio è stato incredibile. In questo Festival abbiamo trovato tanta qualità dal punto di vista musicale. Siamo cresciuti pensando solo a suonare live, siamo partiti dai posticini per arrivare ai palazzetti. Abbiamo sempre pensato a fare bene la musica in studio per poi renderla al meglio live”.

F.M.

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...