XXVII NOIR IN FESTIVAL: SCRITTORI PER TUTTI I BRIVIDI. Il programma letterario del Noir in Festival

Anche per l’edizione 2017, il Noir in Festival conferma la sua doppia anima cinematografica e letteraria. Accanto alle proiezioni e agli incontri con registi e attori, scrittori da tutto il mondo e da tutta Italia si danno convegno a Milano e a Como per presentare i loro nuovi libri, ricevere prestigiosi premi e soprattutto incontrare il pubblico.

Quest’anno poi, il Noir in Festival annuncia, con meritato orgoglio, la presenza di una stella di prima grandezza del firmamento letterario come Margaret Atwood. Amata per innumerevoli romanzi, e nell’ultimo anno scoperta da un ancor più vasto pubblico grazie a due serie televisive di notevole qualità e forza tratte dai suoi romanzi: Il racconto dell’ancella e L’altra Grace, la grande scrittrice canadese sarà a Milano per incontrare gli studenti dello IULM la mattina del 6 dicembre e il pubblico dei lettori alla Fondazione Feltrinelli nello stesso pomeriggio. Per poi, la sera del 7 dicembre, ricevere il Premio Chandler alla carriera al Teatro Sociale di Como.

Ma Margaret Atwood non è l’unico ospite straniero. Il 5 dicembre i milanesi potranno incontrare lo spagnolo MarcosChicot, autore di thriller ambientati nell’antichità, come il recente L’assassinio di Socrate, in cui tensione romanzesca e precisione storica giocano a rimpiattino per il piacere del lettore.

Il pubblico di Como potrà invece rifarsi con il francese Bernard Minier, nuovo campione del polar, che presenta Non spegnere la luce e il suo protagonista Martin Servaz, poliziotto quarantenne francese, divorziato e misantropo, che voleva essere uno scrittore ma è diventato detective per riaprire il caso della morte di sua madre.

Scrittura al femminile, tematiche psicologiche, l’ombra nera del futuro e quella della paura faranno da filo conduttore agli incontri letterari in programma con partecipanti di rilievo da Simona Vinci a Paola Barbato, da Antonella Lattanzi a Marco Vichi, da Roberto Costantini a Marcello Fois, da Donato Carrisi a CarloLucarelli, senza contare i “dialoganti eccellenti” come Antonio Scurati, Chiara Valerio, Nicoletta Vallorani, Massimo Picozzi.

Ma ad aprire il programma di letteratura, il 4 dicembre, sarà alla Fondazione Feltrinelli l’incontro con i finalisti del Premio Giorgio Scerbanenco per il noir italiano, tra cui la giuria sceglierà il migliore dell’anno, mentre il pubblico della rete ha già scelto il romanzo di Romano De MarcoL’uomo di casa.

Il Noir in Festival èdiretto da: Giorgio Gosetti, Marina Fabbri e Gianni Canova (Delegato IULM). Una realizzazione: Studio Coop. Promosso da: MiBACT – DGC. In collaborazione e con il sostegno di: IULM, Comune di Como. Con il patrocino di: Comune di Milano, Regione Lombardia, Provincia di Como. Partner: Associazione Amici di Como, SIAE, Istituto Luce – Cinecittà, Consorzio Como Turistica, Associazione Provinciale Albergatori di Como. In collaborazione con: Anteo Palazzo del Cinema, Fondazione Giangiacomo Feltrinelli, Canada 150, Ambasciata del Canada, Istituto Confucio dell’Università degli Studi di Milano, Teatro Sociale di Como, Società Palchettisti. In accordo con: Milano Film Network. Media Partner: Sky Cinema HD, Cinecittà News, Ibs.it, ComingSoon.it, Radio Popolare, Radio Number One, La Provincia, CiaoComo.it, Cinematographe.it, Magic Lake, MilanoNera.it. Technical Partner: Tecnografica, Sub-Ti. Associato: AFIC, FIAPF.

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...